DIRETTIVA NITRATI

Il quarto Programma d'Azione Nitrati approvato con con DGRV n. 813 del 22 giugno 2021 introduce alcuni adempimenti precedentemente non previsti per le aziende in Zona Ordinaria, oltre ad inasprire obblighi e divieti per le aziende in Zona Vulnerabile ai Nitrati. In particolare sono definiti periodi di divieto di spandimento sui terreni agricoli di concimi chimici azotati e altri materiali contenenti azoto, con motivazioni legate al clima e alla qualità dell'aria. Per conoscere i periodi di divieto si può consultare il bollettino di ARPAV . In questa mappa sono rappresentate le ZVN (Zone Vulnerabili ai Nitrati) in colore e le Zone Ordinarie (non vulnerabili) in bianco.

Altra novità importante riguarda il registro concimazioni azotate. I precedenti casi di obbligo sono confermati e in più verrà introdotto, a partire dal 2022, l'obbligo del registro concimazioni per tutte le aziende con SAU >= 14,8 ettari indipendentemente dalla zona in cui sono situati i terreni. Sono inoltre tenute ad avere il registro concimazioni le aziende che utilizzano digestati; per queste aziende non è più obbligatorio fare la comunicazione all'autorità provinciale competente se i quantitativi di digestati utilizzati sono inferiori a 3000 Kg di azoto annuo in Zona Ordinaria e 1000 Kg in Zona vulnerabile ai nitrati.

La compilazione del registro concimazioni va fatta obbligatoriamente sull'applicativo web della Regione Veneto, dall'azienda interessata o da un ente delegato dalla stessa. L'apertura del registro, con l'inserimento degli interventi di concimazione azotata effettuati fino a tale data, va fatta entro 62 giorni dalla data di scadenza della Domanda Unica. L'azienda può accedere autonomamente all'applicativo web oppure delegare un altro soggetto (ad esempio la propria associazione agricola).

E' possibile prendere visione della normativa completa visitando la pagina https://www.regione.veneto.it/web/agricoltura-e-foreste/direttiva-nitrati che al momento è in fase di aggiornamento.

Quantità massima di azoto efficiente da apportare alle colture (MAS): tabella